Sovvenire: Mestre, dal 7 al 9 maggio il convegno del trentennale

Trent’anni di storia della Chiesa italiana raccontati dal punto di vista del sostegno economico, dalla condivisione delle risorse alle opere realizzate. Al centro del convegno nazionale degli incaricati diocesani per il sovvenire, a Mestre dal 7 al 9 maggio, ci saranno rilettura e prospettive del documento episcopale “Sovvenire alle necessità della Chiesa” del 1988, con il quale i vescovi italiani indicavano tra i pilastri della vita cristiana la corresponsabilità anche economica dei fedeli, attraverso l’8xmille e le Offerte per il sostentamento dei sacerdoti. Oltre 200 i partecipanti previsti, tra cui molti vescovi delegati per il Sovvenire in rappresentanza delle rispettive regioni ecclesiastiche. Tema dei lavori 2018 è “Partecipazione e corresponsabilità dei fedeli a sostegno di una Chiesa in uscita”. In apertura, lunedì 7 maggio, sarà il presidente del Comitato Cei per il sostegno economico e arcivescovo di Otranto, mons. Donato Negro, ad introdurre alla platea il presidente della Conferenza episcopale italiana, card. Gualtiero Bassetti, che pronunzierà il suo intervento. A seguire, sul palco, un testimone privilegiato degli anni in cui debuttava in Italia il “nuovo sistema” in sostituzione della congrua: Giorgio Feliciani, ordinario di diritto canonico all’Università Cattolica di Milano, già membro della Commissione Paritetica Stato-Chiesa nella fase di revisione concordataria del 1984. L’obiettivo si sposterà quindi sul futuro prossimo con l’analisi delpresidente dell’Advisory Board di Eumetra MR Remo Lucchi e di Rosanna Savoldelli, direttore della ricerca Eumetra ed esperta di religious studies, che presenteranno l’indagine sulla partecipazione e trasparenza nelle Chiese locali. Infine, ad un anno dalla scomparsa, il cardinale Attilio Nicora, tra gli artefici  dell’architettura del sistema italiano di sostegno economico alla Chiesa, verrà ricordato da Pierluigi Bongiovanni, che con lui collaborò come primo responsabile del Servizio Promozione della Cei. Martedì 8 maggio la parola passerà all’economo della Cei, diacono Mauro Salvatore. Nella giornata finale di mercoledì invece sarà Valerio Melandri, direttore del Master in fundraising dell’Università di Bologna, ad illustrare il tema “Partecipazione e fundraising. Insegnare agli altri la gioia del dono”. Le conclusioni saranno affidate a mons. Negro e a Matteo Calabresi, responsabile del Servizio promozione Cei per il sostegno economico alla Chiesa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori