Neocatecumenali: Argüello, “siamo molto grati a Papa Francesco per festeggiare con noi questi 50 anni del Cammino”

“Siamo molto grati a Papa Francesco per festeggiare con noi questi 50 anni del Cammino”. Queste le parole di Kiko Argüello, iniziatore del Cammino neocatecumenale e responsabile dell’equipe internazionale, alla vigilia dell’incontro che domani, 5 maggio, sarà presieduto da Papa Francesco a Tor Vergata (Roma) in occasione del 50° anniversario dell’arrivo del Cammino nella Capitale. All’incontro parteciperanno almeno 16 cardinali e 90 vescovi provenienti da diverse parti del mondo, oltre ad alcuni ambasciatori presso la Santa Sede. In una nota dei Neocatecumenali viene anticipato il programma della giornata: il via alle 10 con una breve presentazione di Kiko delle migliaia di pellegrini provenienti dalle 134 nazioni di tutto il mondo in cui il Cammino è presente; seguirà l’annuncio del kerigma. Poi alle 11 l’arrivo di Papa Francesco che, “dopo la presentazione dell’assemblea e la proclamazione del Vangelo, pronuncerà il suo discorso”. Successivamente saranno inviate le 34 nuove missio ad gentes che andranno a portare il Vangelo in luoghi secolarizzati o dove la Chiesa ha una piccola presenza. “Papa Francesco – prosegue la nota – invierà anche 25 comunità delle parrocchie romane – che hanno già concluso questa iniziazione cristiana – ad altre parrocchie nella periferia della città i cui pastori hanno richiesto il loro aiuto per chiamare coloro che sono lontani dalla fede”. Il culmine dell’incontro sarà il canto del “Te Deum” per rendere grazie al Signore per questi 50 anni. “Il Santo Padre – aggiunge Argüello – ci ha ricevuto in udienza il 4 settembre dell’anno scorso. Gli abbiamo presentato l’incontro e dal primo momento si è dichiarato disposto a presiederlo”. Poi il 19 aprile, l’equipe formata da Kiko Argüello, p. Mario Pezzi e María Ascensión Romero, si è incontrata di nuovo con il Papa per definire i dettagli dell’evento. “Il Papa, come ha già fatto in altre occasioni, ci ha ringraziato per il bene che il Cammino sta facendo alla Chiesa, in particolare attraverso l’iniziazione cristiana e l’evangelizzazione in tutto il mondo”, sottolinea Argüello. Nel corso dell’incontro di domani sarà ricordata anche Carmen Hernández, co-iniziatrice del Cammino neocatecumenale insieme ad Argüello, e morta il 19 luglio 2016 a Madrid.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo