Focolari: dal 12 maggio tre giorni di arte, musica ed ecumenismo renderanno Palermo la “capitale della cultura dell’unità e della fraternità”

Dal 12 al 14 maggio, eventi artistici e culturali, workshop con i giovani, incontri nei quartieri e nelle scuole nel segno del dialogo tra chiese e religioni. Palermo sarà così “capitale della cultura dell’unità e della fraternità”. Sono le iniziative organizzate dal Movimento dei Focolari per la città “capitale italiana della cultura 2018”, a vent’anni dalla cittadinanza onoraria concessa a Chiara Lubich. Per tre giorni Palermo sarà un “laboratorio permanente della cultura dell’unità”. Saranno presenti Maria Voce e Jesús Morán, rispettivamente presidente e copresidente del Movimento dei Focolari, Piero Coda, preside dell’Istituto Universitario Sophia e la band musicale internazionale Gen Verde che, dopo l’esperienza dello scorso anno, ritorna in città per un concerto e per nuovi workshop che si terranno nel liceo scientifico Basile, in cui coniugare multiculturalità e musica, divertimento e fraternità. L’arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice, interverrà al convegno ecumenico e alla tavola rotonda organizzata dalla Facoltà teologica di Sicilia sul tema “Il contributo della cultura dell’Unità all’umanesimo popolare”, lunedì 14 maggio, alle 10. Tra le altre proposte in programma: il convegno “Relazionalità e diritto: il bene relazionale e i beni comuni”, a Palazzo dei Normanni, sabato 12 maggio, alle 9; il convegno ecumenico “Insieme nella carità, dal dialogo alla cooperazione” al Teatro Golden, domenica 13 maggio, alle 16.15; il concerto “On the other side” con Gen Verde nello stesso teatro, domenica 13 maggio, alle 20.30. Le iniziative saranno presentate nel corso di una conferenza stampa giovedì 10 maggio, alle 11, a Palazzo delle Aquile.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo