This content is available in English

Ue: Tajani (Parlamento), “aumentare le risorse per il bilancio comunitario”. No alla proposta della Commissione

(Strasburgo) “Un’Europa che guardi al futuro, ha bisogno di una visione chiara, orientata a dare risposte efficaci ai cittadini. Il primo cambiamento che dobbiamo promuovere è avere un bilancio politico, con risorse adeguate che riflettano le priorità degli europei su sicurezza, difesa, immigrazione, disoccupazione o lotta al cambiamento climatico. Non serve attendere la modifica dei Trattati, ma sono necessari coraggio e volontà”. Lo dichiara Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, alla luce dell’approvazione della risoluzione approvata oggi in plenaria a Strasburgo sulla proposta della Commissione europea relativa al nuovo Quadro finanziario pluriennale 2021-2027. “Questo Parlamento ritiene che la proposta della Commissione con un tetto alle risorse di 1,11% del Prodotto nazionale lordo dei Paesi membri sia insufficiente. Dal 2021 verranno a mancare i contributi della Gran Bretagna. Se vogliamo spendere meno a livello nazionale ed essere più efficaci, dobbiamo creare economie di scala e valore aggiunto a livello dell’Unione. Per questo, dobbiamo investire almeno l’1,3%”. Tajani aggiunge: “Questo incremento non deve venire dalle tasche dei cittadini, che già pagano troppo, ma attraverso nuove risorse proprie. Giganti del web, transazioni finanziarie a carattere speculativo, chi inquina con plastica non biodegradabile, devono dare un giusto contributo. Siamo preoccupati che la Commissione europea non abbia incluso la recente proposta per una web tax nel pacchetto delle nuove risorse proprie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa