Scoutismo: “Sulla strada per educare, testimoniare, trasmettere”, dall’1 giugno XIV Assemblea generale degli scout d’Europa cattolici

“Sulla Strada per Educare, Testimoniare, Trasmettere”: sarà questo il tema della XIV Assemblea generale dell’Associazione italiana guide e scouts d’Europa cattolici (della Federazione dello scautismo europeo – Fse) che si terrà dall’1 al 3 giugno presso la Base nazionale “Brownsea” di Soriano nel Cimino (Vt) e che culminerà con la messa sabato 2 giugno presieduta da mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei. Saranno presenti anche varie delegazioni, tra cui quelle dell’Agesci e del Masci. L’Assemblea rappresenta sempre un momento importante e delicato della vita associativa anche per il voto dei Capi che indicherà le persone chiamate a svolgere il servizio di consiglieri nazionali – spiega il presidente, Antonio Zoccoletto -. Le Capo e i Capi sono chiamati a sentirsi associazione nazionale e quindi a fare sintesi tra quanto vivono e realizzano nei loro territori e la dimensione nazionale ed europea che l’Associazione esprime quali ideali da perseguire. La focalizzazione sarà in particolare sui temi assembleari (educare-testimoniare-trasmettere) che verranno sviluppati nei vari laboratori previsti con la presenza di relatori esterni e interni per aiutarci nella riflessione”. Tra questi Mario Pireddu, professore associato presso l’università della Tuscia che parlerà su “Vivere da buoni cittadini nelle piazze digitali”, Antonio Posa, senior partner di BKey Consulting interverrà su “Strategie per far crescere l’associazione” e Primo Lazzari, vice presidente della comunità Papa Giovanni XXIII, proporrà una riflessione sullo scoutismo nelle “nuove” periferie: lo scoutismo di frontiera”. “Rimanete in me: si, ma come? Sorreggere le scelte di fede” sarà, invece, il tema affrontato da Paola Bignardi, impegnata da anni nell’associazionismo laicale e già Presidente nazionale dell’Azione cattolica italiana. L’Associazione italiana guide e scouts d’Europa cattolici, fondata il 14 aprile del 1976, “vuole contribuire alla formazione religiosa, morale e civica dei giovani attraverso la pratica del metodo scout, secondo lo spirito del fondatore dello scautismo, Lord Baden Powell e nella tradizione dello Scautismo cattolico”. Attualmente è presente in un centinaio di diocesi con 201 Gruppi Scout. Il numero totale dei soci è pari a 20.173.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa