This content is available in English

Eutanasia in Portogallo: respinte 4 proposte di legge per la depenalizzazione

Tutte bocciate dall’Assemblea della repubblica portoghese le quattro proposte di legge per la depenalizzazione dell’eutanasia. Ieri a Lisbona i 229 deputati in aula hanno fermato, una dopo l’altra le iniziative legislative: la legge del partito ambientalista Pessoas-Animais-Natureza (Pan), rappresentato in parlamento con un solo deputato, è stata respinta con 116 contrari, 102 favorevoli e due astenuti; quella di Bloco de Esquerda (Be) con 117 contrari, 104 favorevoli e 8 astenuti, quella del Partito socialista (Ps) con 115 contrari, 110 favorevoli e 4 astenuti e la proposta del partito ecologista “Os Verdes” (Pev) con 117 contrari, 104 favorevoli e 8 astensioni. A decidere l’esito che è sempre stato dato per molto incerto, la libertà di coscienza che ha guidato il voto dei parlamentari socialdemocratici, spiegano i giornali portoghesi. Il pomeriggio di ieri si è concluso in Parlamento con un applauso “alla morte dell’eutanasia”, scrive questa mattina “Pubblico” in un commento, anche se i quattro partiti avrebbero già dichiarato di voler tornare sull’argomento nella prossima legislatura.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa