Diocesi: Termoli-Larino, da domani iniziative per la Giornata mondiale del rifugiato

Prendono il via da domani, giovedì 31 maggio, le iniziative dedicate alla Giornata mondiale del rifugiato promosse dal progetto Sprar “Rifugio Sicuro” attivato dal Comune di Termoli e gestito dalla Caritas diocesana di Termoli-Larino con il Consorzio Aid Italia. Il primo appuntamento del ciclo di incontri intitolato “Narrative Migranti”, sarà la presentazione del libro “Il sole splende tutto l’anno a Zarzis” con l’autrice Marta Bellingreri. Venerdì 8 giugno si parlerà del volume “La frontiera” di Alessandro Leogrande con la professoressa Petronilla Di Giacobbe. Il 22 giugno verrà presentato il libro “Bruciare la frontiera” di Carlo Greppi con il professore Lucio Cassone. Chiuderà il ciclo, sabato 30 giugno, “Imbarazzismi. Quotidiani imbarazzi in bianco e nero” in un incontro al quale parteciperà l’autore Kossi Komla-Ebri. Tutti gli incontri sono organizzati in collaborazione con la libreria Fahrenheit di Termoli che li ospiterà dalle 18.
Allo studio altre iniziative dedicate alla Giornata mondiale del rifugiato, curate in tutta Italia dai progetti territoriali Sprar “per condividere – sui legge in una nota – una riflessione sulle condizioni di milioni di persone nel mondo in fuga da conflitti e gravi violazioni dei diritti umani ma anche per affrontare il tema dell’accoglienza organizzata sul territorio e sull’integrazione delle persone che fanno parte di questa rete che non può prescindere dalla sensibilità, dal confronto e dalla promozione di una cultura dell’accoglienza”.
La Caritas diocesana di Termoli-Larino dal 2011 è l’ente gestore, insieme al Consorzio Aid Italia, del progetto territoriale di accoglienza “Rifugio Sicuro” del Comune di Termoli in partenariato con Ururi e Larino, Comuni sul cui territorio insistono le strutture abitative del progetto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa