Pedofilia: mons. Becciu su vittime cilene, “il Papa soffre terribilmente, sono crimini inaccettabili”

“Il Papa si lascia coinvolgere facilmente. Soffre terribilmente perché tutti soffriamo quando ci sono di mezzo preti che non si sono comportati bene. Anzi. Hanno commesso crimini inaccettabili”. Così mons. Angelo Becciu, sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato, ha definito lo stato d’animo con cui Papa Francesco ha seguito in questi giorni gli incontri e i colloqui personali con le tre vittime cilene di abusi sessuali commessi da sacerdoti e insabbiati. Lo ha fatto parlando con i giornalisti a margine di un convegno su Chiara Lubich alla ambasciata italiana presso la Santa Sede. Riguardo alla richiesta delle vittime che siano presi dei provvedimenti, mons. Becciu ha detto che “se vi sono dei colpevoli è legittimissima e il Papa ne terrà conto e vedrà quali provvedimenti prendere”.
© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa