Comece: documento su “L’integrazione europea dei Balcani occidentali – Promessa di pace e fonte di sviluppo?”

(Bruxelles) “L’integrazione europea dei Balcani occidentali – Una promessa di pace e una fonte di sviluppo?”: è il titolo di un fitto documento (8 pagine, per ora solo in inglese) che la Comece, Commissione degli episcopati della Comunità europea, ha diffuso oggi nella sede di Bruxelles in vista del summit che l’Unione terrà a Sofia il prossimo 17 maggio. “Con la pubblicazione della recente Strategia Ue per i Balcani occidentali”, operata dalla Commissione Ue, “il punto di vista dell’Ue su tale regione – sostiene la Comece – ha assunto nuovo slancio”. Il documento della Comece fornisce una lettura della situazione regionale e propone alcune riflessioni e raccomandazioni per il summit di Sofia “e oltre”. L’analisi della Comece suggerisce “che il processo di integrazione europea verso i Balcani occidentali si fonda su un partenariato equo, globale e responsabile”, che favorisca “lo sviluppo delle persone, delle famiglie e delle comunità in vista della riconciliazione e di una pace durevole” per tutti i Paesi e le popolazioni coinvolte. La Comece pone inoltre l’accento sul ruolo delle Chiese e delle comunità religiose per lo sviluppo e la pacificazione e raccomanda di assumere un ruolo trainante dei rispettivi Paesi verso l’integrazione Ue. Il documento è disponibile nel sito www.comece.eu.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa