Card. Pell rinviato a giudizio: mons. Becciu, “speriamo che sia riconosciuta la sua innocenza”

Riguardo alla situazione del cardinale australiano Pell, mons. Angelo Becciu, sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato, ha detto a margine di un convegno su Chiara Lubich: “Speriamo che sia riconosciuta la sua innocenza. Aspettiamo i tempi”. E sulla nomina del nuovo prefetto della congregazione Becciu ha detto: “È il Papa che decide persone e tempi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa