Reddito di inclusione: Visco (Banca d’Italia), “attenzione a conseguenze su conti pubblici”

“Le risorse rese disponibili con l’avvio del reddito di inclusione, uno strumento di reddito minimo, consentono di coprire circa il 40 per cento delle famiglie in povertà assoluta”. Lo scrive il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nelle conclusioni finali della relazione annuale. “Nel procedere a un suo rafforzamento, o all’adozione di altri provvedimenti, oltre a evitare di scoraggiare la ricerca di un lavoro regolare – si legge –, bisognerà prestare attenzione alle conseguenze sui conti pubblici”. Dopo aver indicato “segnali di miglioramento” per l’economia italiana”, il governatore sostiene che “preservare la fiducia delle famiglie, delle imprese e degli investitori è condizione necessaria per il proseguimento della crescita”. È fondamentale, a suo avviso, il loro basso indebitamento per contenere “gli effetti di una politica monetaria meno espansiva”. Ma “è cruciale che le condizioni sui mercati finanziari si mantengano favorevoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa