This content is available in English

Aborto in Irlanda: card. Nichols ai vescovi, “impegno immutato per madri e loro bambini”

Il cardinale Vincent Nichols, presidente dei vescovi inglesi, ha oggi dichiarato il proprio “sostegno” e assicurato la propria “preghiera” agli arcivescovi di Armagh e Dublino, Eamon Martin e Diarmuid Martin, in seguito al referendum in Irlanda sulle modifiche alla Costituzione. “Il nostro impegno per le madri e per i loro bambini non ancora nati rimane immutato”, scrive il cardinale londinese. “Dobbiamo fare tutto il possibile per garantire che togliere deliberatamente la vita a un essere umano non ancora nato non sia un’opzione a disposizione di chiunque” rilancia il cardinale che sostiene essere “un errore che danneggia la nostra fragile umanità” il negare la vita a un altro essere umano. Per questo il card. Nichols incoraggia a “lavorare e pregare” perché arrivi il giorno in cui questa verità “sia ampiamente accettata e le leggi che autorizzano l’aborto siano viste per quello che sono”. Il cardinale invita anche a “esprimere coerentemente nei fatti” le “nostre convinzioni a favore della vita”, sostenendo le donne “in circostanze difficili e dolorose” e i figli che portano in grembo. Infine un auspicio: “l’amore, in ogni famiglia, sia una protezione per i non nati, qualunque cosa la legge permetterà”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa