Governo: Mirabelli (giurista), “impeachment inappropriato. Mattarella ha rispettato la Costituzione e non scrive sotto dettatura”

“Impeachment è un’espressione del tutto inappropriata perché il presidente della Repubblica non è soggetto alla fiducia del Parlamento e i suoi atti non possono essere sindacati dal Parlamento. Può essere messo in stato d’accusa solo per alto tradimento o attentato alla Costituzione”. Lo ha detto il presidente emerito della Corte Costituzionale, Cesare Mirabelli, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000.

“Mattarella – ha aggiunto il giurista – ha rispettato esattamente la Costituzione che stabilisce come sua prerogativa la nomina del presidente del Consiglio dei ministri e su consiglio di questo la nomina dei ministri. È perciò un atto che richiede un vaglio, una verifica, un intervento, una valutazione, un consenso o un dissenso del presidente della Repubblica”. “Era in gioco anche una prerogativa del presidente della Repubblica che – conclude Mirabelli – non può essere costretto perché non scrive sotto dettatura”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo