This content is available in English

Polonia: Piekary Slaskie, 700 anni del santuario mariano. Card. Grocholewski, “incoraggiare l’apostolato dei giovani”

“Oggi bisogna incoraggiare l’apostolato dei giovani poiché sono loro che devono cambiare il mondo; dai giovani dipende il futuro ed è necessario renderli consapevoli delle responsabilità che ne derivano”, dice al Sir il cardinale Zenon Grocholewski, legato pontificio per le celebrazioni dei 700 anni del santuario della Madonna di Piekary Slaskie in Polonia, previste domenica 27 maggio. Il presule sottolinea l’aspetto sociale della festività mariana ricordando l’importanza attribuita alla Madonna di Piekary da Giovanni Paolo II che da cardinale più volte si recò al santuario da predicatore, e da pontefice conferì all’effigie venerata nel santuario il titolo di Madre della carità e giustizia sociale. Al tradizionale pellegrinaggio di soli uomini in occasione della festa mariana, organizzato da 70 anni, prendono parte oltre 100mila partecipanti. Quest’anno l’arcivescovo di Katowice mons. Wiktor Skworc nell’invito ai pellegrini ha sottolineato l’auspicio affinché le celebrazioni “uniscano le varie generazioni: padri e figli, nonni e nipoti, studenti, lavoratori, insegnanti e rappresentanti delle autorità”. Oltre alla liturgia presieduta a Piekary in mattinata dal card. Grocholewski, nel primo pomeriggio sono previste le preghiere dei giovani celebrate lungo la monumentale Via Crucis, attigua al santuario. Al pellegrinaggio maschile dell’ultima domenica di maggio succede, nella prima domenica dopo la festa dell’Assunzione, un non meno partecipato pellegrinaggio di sole donne.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa