Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Nave della legalità verso Palermo per ricordare Falcone e Borsellino. Cambridge Analytica, Zuckerberg a Bruxelles

Palermo: Nave della legalità con mille giovani a bordo. Ricordo delle stragi di Capaci e di via d’Amelio

Partirà questa sera dal porto di Civitavecchia alla volta di Palermo, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, la Nave della legalità con a bordo gli oltre mille ragazze e ragazzi che arriveranno, la mattina del 23 maggio, a Palermo per le celebrazioni in occasione del XXVI anniversario delle Stragi di Capaci e di via d’Amelio. Gli studenti troveranno a bordo un “equipaggio” speciale composto da 50 giovani dell’Università degli Studi di Milano accompagnati dal loro docente, il professor Nando Dalla Chiesa, e parteciperanno a momenti di riflessione e attività sul tema della lotta alla criminalità organizzata. Il “no” alle mafie verrà inoltre rilanciato in 10 Regioni da migliaia di studentesse e studenti in una sorta di “staffetta” a distanza. Domani le celebrazioni ufficiali nel capoluogo siciliano.

Cronaca: Porto Sant’Elpidio, anziano uccide la moglie con due colpi di fucile

Nuovo episodio di violenza domestica, questa volta nelle Marche. Un uomo di 78 anni, Giuseppe Valentini, durante una lite ha ucciso la moglie, Silvana Marchionni, di 75 anni, con due colpi al petto e al volto esplosi con un fucile da caccia regolarmente detenuto. Teatro della tragedia un’abitazione isolata in campagna fuori del popoloso quartiere La Corva di Porto Sant’Elpidio. Valentini – riferisce l’Ansa – è stato accompagnato in caserma dei carabinieri insieme al figlio, che abita nella casa accanto e che è stato il primo a intervenire. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia, Croce verde e un’automedica del 118. Sono in corso le indagini.

Migrazioni: Frontex, sbarchi in calo. Nazioni più rappresentate sono Tunisia ed Eritrea

Il numero di migranti arrivati in Italia attraverso la rotta del Mediterraneo centrale ad aprile “è sceso a circa 2.800, in calo del 78% da aprile 2017”. Il numero totale di migranti “registrati su questa rotta nei primi quattro mesi del 2018 è sceso a circa 9.400, in calo di tre quarti rispetto a un anno fa”. Lo comunica l’agenzia europea Frontex, aggiungendo che la tunisina e l’eritrea sono state “le due nazionalità più rappresentate su questa rotta”, e insieme “rappresentano quasi il 40% di tutti i migranti rilevati”.

Parlamento Ue: Zuckerberg chiarisce i contorni dello scandalo Cambridge Analytica. Diretta streaming

Sarà trasmesso oggi pomeriggio in streaming l’incontro tra il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, e i componenti della Conferenza dei presidenti dell’Europarlamento che si svolge a Bruxelles. “Ho parlato personalmente con il Ceo di Facebook, Zuckerberg, della possibilità” di trasmettere in “webstreaming l’incontro con lui. Sono lieto di annunciare che ha accettato questa nuova richiesta”, ha detto ieri il presidente dell’Assemblea Ue Antonio Tajani. L’incontro si terrà dalle 18.15 alle 19.30. Al centro dell’appuntamento l’utilizzo dei dati degli utenti del social network alla luce dello scandalo Cambridge Analytica. Per la diretta: www.europarl.europa.eu oppure http://ec.europa.eu/avservices/ebs/schedule.cfm

Nicaragua: 76 vittime nella repressione delle proteste popolari. Chieste le dimissioni di Ortega

Sono almeno 76 le persone uccise nella repressione delle proteste antigovernative iniziate un mese fa in Nicaragua, durate la quale le forze dell’ordine hanno fatto un uso indiscriminato delle armi di fuoco e attuato arresti arbitrari, maltrattamenti dei detenuti e intimidazioni contro i manifestanti. Lo ha stabilito la missione speciale del Consiglio interamericano per i diritti umani, che ha visitato il Nicaragua nei giorni scorsi e ha presentato un rapporto preliminare sugli accertamenti compiuti sul posto. Nel frattempo il movimento studentesco nicaraguense ha chiesto ieri formalmente le dimissioni del presidente Daniel Ortega e della sua vicepresidente e moglie, Rosario Murillo, proposta appoggiata dal movimento dei “campesino” e altri settori della società civile.

Afghanistan: talebani attaccano forze di polizia, oltre venti morti in vari distretti del Paese

Almeno 21 agenti di polizia sono morti la notte scorsa nel corso di attacchi da parte di talebani contro checkpoint in vari distretti della provincia occidentale di Ghazni, in Afghanistan. Il bilancio più pesante si è registrato nel distretto di Dih Yak, dove sono morti almeno 14 poliziotti, riferiscono fonti locali, incluso il capo della polizia. Altri sette sono stati uccisi nel distretto di Jaghatu. Gli attacchi sono cominciati ieri notte ed erano ancora in corso nelle prime ore di questa mattina nei distretti di Dih Yak, Jaghatu, Ajristan e Qarabagh.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa