Lotta alla mafia: Civitavecchia, nel pomeriggio salpa la “Nave della legalità” con oltre 1.000 studenti diretti a Palermo

Ci sarà anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, oggi pomeriggio a Civitavecchia per la partenza della “Nave della legalità”, in programma alle 17. A salpare, in direzione Palermo, saranno oltre 1.000 ragazze e ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti e dirigenti scolastici. L’arrivo nel capoluogo siculo è previsto per domani, alle 8, in occasione delle iniziative di #PalermoChiamaItalia per ricordare Giovanni Falcone e la strage di Capaci 26 anni fa. Sulla “Nave della legalità” saliranno studentesse e studenti degli Istituti di primo e secondo grado di tutta Italia, selezionati nell’ambito del concorso nazionale “Angeli custodi: l’esempio del coraggio, il valore della memoria”. Il concorso è stato indetto dal Miur e dalla Fondazione Falcone, in collaborazione con la Polizia di Stato, “per riflettere – si legge in una nota – sul sacrificio di uomini e donne che, nel tutelare servitori dello Stato come i giudici Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, si sono battuti per affermare i valori della giustizia e della libertà nel nostro Paese”. Durante il viaggio sono in programma attività didattiche e dibattiti dedicati all’educazione alla cittadinanza attiva e alla lotta alle mafie. “Un’occasione di incontro per studentesse, studenti e docenti – conclude la nota – con importanti figure delle istituzioni e delle associazioni che si occupano di legalità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa