Diocesi: Foligno, un sussidio per gli educatori impegnati nelle attività estive degli oratori

Un sussidio per gli oratori dal titolo “Il creato non può attendere”. A proporlo per il secondo anno consecutivo, attraverso l’equipe di formatori del Coordinamento oratori, è la diocesi di Foligno, in vista dell’inizio delle attività estive. Lo strumento di lavoro è rivolto agli educatori impegnati negli oratori e presenta alcuni passaggi dell’enciclica di Papa Francesco “Laudato sì”. Al centro, il tema di come “vivere il creato”. “Questo sussidio vuole essere un supporto utile a vivere l’esperienza dell’oratorio come un viaggio attraverso gli elementi che compongono il nostro creato: acqua, terra, cielo, e uomo”, si legge in una nota. Il viaggio proposto permetterà ai ragazzi di trovare occasioni per riflettere sul rapporto con la natura e il profondo legame con l’uomo, che “è chiamato a essere suo custode e non dominatore”. I ragazzi faranno parte del “Jumpers team” e saranno impegnati per quattro settimane, tra giugno e luglio, nella “scoperta, nel salvataggio e nella costruzione del creato”. “Educatori, animatori e ragazzi, grazie a un ‘vascello’ (l’oratorio), potranno viaggiare in ogni parte della terra per poter intervenire in aiuto degli elementi importanti della custodia del creato attraverso esperienze diverse”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa