This content is available in English

R.D. Congo: aiuti Ue per isolare i casi di Ebola

(Bruxelles) L’Ue si mobilita di fronte all’allarme ebola nella Repubblica democratica del Congo. La Commissione ha annunciato un pacchetto di “aiuti umanitari urgenti” composto da 1.5 milioni di euro come “supporto logistico” all’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e 130mila euro per la Federazione internazionale della Croce rossa per interventi salvavita della Croce Rossa congolese. Il servizio aereo umanitario Echo Flight trasporterà medici esperti, personale di emergenza e attrezzature nelle aree colpite. In una dichiarazione il commissario per gli aiuti umanitari, Christos Stylianides, che è anche il coordinatore ebola per l’Ue, ha spiegato l’impegno dell’Unione “ad aiutare a gestire e contenere la diffusione di questa malattia” in contatto con “le autorità nazionali, l’Oms e i partner internazionali”. “Tutto deve essere fatto per isolare i casi di Ebola, specialmente perché c’è stato un caso nella città di Mbandaka”, ha dichiarato. I finanziamenti annunciati oggi garantiranno “il dispiegamento di rilevanti capacità d’intervento nelle aree colpite, la sorveglianza e il tracciamento dei contatti degli infetti, nonché la ricerca di casi attivi per la diagnosi precoce”, ma anche la diffusione di informazioni su “rischi e comportamenti da adottare”, il sostegno psicosociale e “sepolture sicure e dignitose”. Attivo anche il satellite europeo Copernicus per servizi di cartografia di emergenza per valutare il terreno e la rete di trasporto nell’area intorno a Mbandaka e Bikoro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo