Diocesi: Padova, giovani in cammino lungo nove percorsi per incontrare Papa Francesco

Nove i percorsi a piedi lungo i quali i giovani della diocesi di Padova potranno incamminarsi quest’estate, prima di raggiungere Roma dove, l’11 e 12 agosto, incontreranno Papa Francesco insieme a decine di migliaia di giovani provenienti da tutta Italia. Circa cinquecento i giovani padovani che parteciperanno all’incontro organizzato in vista del Sinodo dei giovani di ottobre. Nove gli itinerari previsti dalla Pastorale giovanile diocesana, tutti caratterizzati da un tema specifico e da quelli che sono gli elementi di un pellegrinaggio a piedi: distacco, fatica, solitudine, relazione con gli altri, tradizione, preghiera, ma anche conoscenza di luoghi del territorio e scoperta di santi e beati locali.
“Vincere la paura, desiderare sul serio la vita” è il tema che accompagnerà il cammino da Rivadolmo a Padova (37 chilometri), mentre “Sulla strada di San Francesco” si metteranno i giovani che partendo da Casacorba di Vedelago (Treviso) raggiungeranno l’Isola del deserto (Venezia), percorrendo 46 chilometri tra canoa, kayak e a piedi. Un “Viaggio ai confini della carità” quello di 27 chilometri, scandito da cinque tappe, che prevede anche un esperienza di servizio in alcuni luoghi dove la carità si vive nel quotidiano, tra persone anziane, diversamente abili, poveri ed emarginati e malati terminali. Uno dei cammini più lunghi, tra quelli in programma, sarà quello che andrà da Cittadella a Cima Grappa (48 km in tre tappe) sulle tracce di san Pio X e s. Giovanni Bosco. Ci sarà poi anche “Benedetto on the road”, cammino sul solco della tradizione benedettina, mentre chi desidera conoscere più da vicino comboniani e saveriani potrà incamminarsi “Sulla strada di san Daniele Comboni”. “La santità in mezzo a noi” è quanto si propone di far scoprire il cammino di 40 chilometri nel vicariato di Abano Terme. “Per mille strade, chiamati alla santità”, prevede invece un percorso a tappe da Caorle a Camposampiero, scandito dalle figure di diversi santi, mentre Maria Cristina Cella e mons. Giovanni Nervo saranno le due figure di santità quotidiana al centro del cammino che da Bassano porterà i giovani al Monte Grappa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo