Ue-Balcani occidentali: Dichiarazione di Sofia, “avvicinare i cittadini e le economie”. Priorità a digitale, trasporti, energia

(Sofia) La Dichiarazione di Sofia, firmata oggi durante il summit Ue-Balcani occidentali, prevede inoltre che “costruire una fitta rete di connessioni e opportunità nella regione e con l’Ue sarà vitale per avvicinare i cittadini e le economie Ue a quelli balcanici”, promuovendo “la stabilità politica, la prosperità economica, culturale e sociale”. L’auspicio dunque è di “promuovere la connettività in tutte le sue dimensioni: trasporti, energia, digitale, nonché nella sfera economica e umana”. Sarà data priorità “alla sicurezza energetica tramite migliori connessioni transfrontaliere e la diversificazione delle fonti, saranno favoriti gli investimenti nella regione affinché si arrivi ad una economia digitale e a società sostenibili rispettose del clima”. Il documento guarda con attenzione ai giovani, per i quali saranno create “nuove opportunità, ma solo se ciò contribuirà allo sviluppo socioeconomico dei Balcani occidentali”, vista la forte emigrazione giovanile. I Paesi balcanici hanno assunto anche “l’impegno di accelerare l’attuazione dei trattati per la Comunità dell’energia e la Comunità dei trasporti, per completare il mercato regionale e quello dell’energia elettrica e promuovere uno spazio economico regionale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa