Formazione: Pont. Istituto Giovanni Paolo II, domani un seminario su ecologia umana e bioetica

Si terrà domani presso il Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II (Piazza San Giovanni in Laterano, 4, Roma, ore 10.15 – 17.30) un seminario di aggiornamento sul tema “Ecologia umana e bioetica”. L’ecologia umana è un argomento caro sia a Papa Francesco che lo propone nella sua enciclica Laudato si’, sia a Papa Benedetto XVI, che lo aveva già sviluppato in Caritas in veritate, ma anche in diversi altri luoghi. “Ecologia” letteralmente vuol dire “logos – il discorso, la parola, la ragione – della casa”, spiega Stephan Kampowski, coordinatore dell’attività didattica del Master. Con il concetto di “ecologia umana i successori di Pietro, da Paolo VI a Francesco, ci invitano a riflettere su cosa voglia dire per l’uomo di essere a casa con se stesso, con la propria natura umana e con le relazioni suggerite dalle dinamiche del suo corpo”. Nella sessione mattutina, il seminario focalizza il contenuto di una vita buona, in cui le relazioni siano in armonia con la natura umana. Si tratterà dell’ecologia dell’amore coniugale, in riferimento particolare alle encicliche Humanae vitae e Laudato si’, e dell’ecologia della cura per i malati, specialmente per quelli in fin di vita. La sessione pomeridiana si occuperà dell’ecologia umana come questione di salute pubblica e della manipolazione genetica come problema sanitario. Tra i relatori Antonio G. Spagnolo, Pablo Requena, Livio Melina, Victor Tambone, Maria Luisa di Pietro e Roberto Colombo. Il seminario viene organizzato dal Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II insieme all’Istituto di Bioetica e Medical Humanities dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e si inserisce nel contesto del “Master in Bioetica e Formazione” promosso dalle due istituzioni. Info sul sito.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa