Papa Francesco: a delegazione buddista dalla Thailandia, “buddisti e cattolici siano nel mondo testimoni dei valori della giustizia, della pace e della tutela della dignità umana”

“È mio vivo desiderio che buddisti e cattolici intensifichino il loro rapporto, progrediscano nella reciproca conoscenza e nella stima delle rispettive tradizioni spirituali, e siano nel mondo testimoni dei valori della giustizia, della pace e della tutela della dignità umana”. Lo ha detto il Papa, ricevendo questa mattina, prima dell’udienza generale, nell’auletta dell’Aula Paolo VI, una delegazione buddista dalla Thailandia. “Vi accolgo molto volentieri e vi ringrazio per il dono prezioso del vostro Sacro Libro tradotto in lingua contemporanea dai monaci del Tempio Wat Pho”, ha esordito Francesco: “Si tratta di un segno tangibile della vostra generosità e dell’amicizia che ci lega ormai da lunghi anni, un cammino fatto di piccoli passi”. Il Papa ha poi ricordato, in particolare, l’incontro in Vaticano tra il beato Papa Paolo VI e il venerabile Somdej Phra Wanaratana, la cui effige è esposta all’ingresso del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, “che in questi giorni avete avuto occasione di visitare”, ha detto ai monaci presenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia