Santa Sede: statuto del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita. Ghisoni (sottosegretaria), “una trasversale interconnessione”

“Le competenze di un Dicastero come il nostro, per i laici, la famiglia e la vita, si rivelano sempre più nel loro nesso, nella loro trasversale interconnessione”. Sono le parole di Linda Ghisoni, sottosegretaria del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita, a seguito dell’approvazione ad experimentum del nuovo statuto, entrato in vigore il 13 maggio.

“Come potremmo parlare di famiglia – prosegue la sottosegretaria – senza considerare la vocazione battesimale dei laici, senza pensare alla formazione dei laici? Come parlare di vita umana in tutte le sue declinazioni e delle sfide educative in materia, senza considerare i giovani, gli anziani, la donna e l’uomo nella loro relazione all’interno della famiglia, della Chiesa, della società?”. “Nel nostro lavoro quotidiano – sottolinea Ghisoni – emerge, con sempre maggiore evidenza, che il Dicastero è posto al crocevia degli snodi vitali di ogni uomo e donna contemporanei”. L’intervista integrale, resa pubblica oggi, è disponibile anche con i sottotitoli in inglese, spagnolo, francese e portoghese, sul canale YouTube del Dicastero.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo