Santa Sede: Dicastero sviluppo umano, 50 ragazzi di Scampia in visita ai Musei Vaticani

Educazione e bellezza contro la corruzione. E’ questo il messaggio che vuole lanciare il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale assieme ai ragazzi di Scampia in una iniziativa che giovedì 17 maggio vedrà coinvolti anche i Musei Vaticani. Alle ore 10 il gruppo “Dignità e bellezza” dell’Istituto Superiore Attilio Romanò di Scampia, Secondigliano e Miano (Napoli) e il Centro Hurtado di Scampia saranno accolti dai Musei Vaticani per una visita gratuita al patrimonio artistico conservato tra le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina. Ad accompagnare i circa cinquanta studenti in questo percorso formativo di riscoperta del nostro straordinario bagaglio culturale, saranno alcuni membri del Dicastero presieduto dal card. Peter K.A. Turkson, che si è fatto promotore dell’evento, e dei Musei diretti da Barbara Jatta. L’iniziativa si inserisce in un cammino che il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale ha iniziato nel giugno 2017, quando – nell’ambito di un dibattito internazionale organizzato in Vaticano – nacque la Consulta per la giustizia contro la corruzione e le mafie, su impulso dei costanti richiami di Papa Francesco. I prossimi appuntamenti dell’iniziativa “Dignità e bellezza” si terranno a Teano il 1° giugno, in una conferenza a cui prenderanno parte, oltre al Dicastero, rappresentanti della Cei e della Chiesa locale, nonché l’Associazione Libera; e a Monreale il 22 giugno, nel tentativo del Dicastero di promuovere un contatto costante su tali argomenti con le diocesi locali e le istituzioni territoriali

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo