Minori stranieri non accompagnati: Salesiani per il sociale, con “M’interesso di te” avvicinati oltre 100 ragazzi in 3 mesi

Nei primi tre mesi del progetto “M’interesso di te”, pensato per contenere il fenomeno dei minori stranieri non accompagnati, sono stati contattati 106 minori, 26 organizzazioni pubbliche e private e l’equipe educativa ha realizzato 53 uscite per mappare il territorio. “M’interesso di te” è un progetto realizzato da Salesiani per il sociale grazie al fondo beneficenza di “Intesa San Paolo” che si svolge a Torino, Napoli e Catania nei quartieri limitrofi alle grandi stazioni. “Le attività del progetto – si legge in una nota – sono portate avanti dalla rete composta da educatori di strada, psicologi e volontari che garantiscono subito a ciascun ragazzo intercettato, sostegno e protezione. In una seconda fase, questa rete offre ai ragazzi intercettati la possibilità di seguire un corso di lingua italiana, di ricevere assistenza legale per l’iter di riconoscimento, di acquisire competenze professionali e inserirsi nel mondo del lavoro”. Attraverso il progetto, in tre mesi sono stati erogati servizi di mediazione sociale (61 ragazzi), accoglienza bassa soglie a screening socio educativo (19 persone), prima alfabetizzazione della lingua italiana (19 persone), educativa di strada (127 persone), sostegno a qualificazione professionale e inserimento lavorativo (6 persone) e supporto relazionale e tutor legale (4 persone). Salesiani per il sociale – Federazione Scs/Cnos “è impegnata da diversi anni – conclude la nota – per dare risposte concrete al fenomeno migratorio, tutelando, in particolare, i minori stranieri non accompagnati. Sono cinque le sedi che attualmente operano nella prima accoglienza con un’utenza di circa 160 posti, mentre 18 sedi sono attive nella seconda accoglienza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo