Giovanni XXIII: Bergamo, il 17 maggio dibattito sulla figura di Angelo Giuseppe Roncalli “protagonista della storia del 900”

Sarà “Papa Roncalli, protagonista della storia del 900” il tema al centro del dibattito in programma giovedì 17 maggio, a Bergamo, nell’ambito delle iniziative accademiche per il 50° anniversario dell’Università. A partire dalle 17.30, nell’ex chiesa di Sant’Agostino, oggi aula magna dell’Università di Bergamo, dialogheranno il vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi, e il presidente della Fondazione Papa Giovanni XXIII, Armando Santus, introdotti dal rettore magnifico dell’Università, Remo Morzenti Pellegrini. La discussione accademica si articolerà in tre momenti: “Roncalli nella Bergamo di inizio 900, tra contrasti sociali e sfide culturali”, “Roncalli e il rapporto con gli ebrei” e “Roncalli e la politica internazionale tra guerra fredda e distensione”. Il dibattito sarà condotto e moderato dal direttore de “L’Eco di Bergamo”, Alberto Ceresoli. Tre giovani storici, che stanno conducendo i loro studi su temi attinenti al magistero roncalliano, si alterneranno nell’istruire le questioni principali, arricchendo il confronto con riflessioni e interrogativi: si tratta di Alessandro Angelo Persico, ricercatore di Storia contemporanea all’Università Cattolica di Milano; Mattia Tomasoni, dottorando presso la Pontificia Università Gregoriana; e Federico Creatini, dottorando all’Università di Bergamo. Nella discussione sarà coinvolto come esperto Ezio Bolis, docente di Storia del cristianesimo presso l’Università di Bergamo e direttore della Fondazione Papa Giovanni XXIII. Il dibattito, che si aprirà anche alle domande dei presenti, sarà arricchito e stimolato da alcuni spezzoni di filmati storici.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo