Gaza: ambasciata Palestina in Italia, “mattanza israeliana. Stampa descriva correttamente la feroce aggressione di Israele”

“Denuncio con forza quanto sta avvenendo in questi giorni a Gaza per mano dell’esercito di occupazione ed esprimo profondo cordoglio per le vittime civili della mattanza israeliana”. È la denuncia di Dra Mai Alkaila, ambasciatore di Palestina in Italia, che in un comunicato diffuso oggi definisce la Marcia del Ritorno intrapresa dal popolo palestinese il 30 marzo e la cui conclusione è prevista per oggi, 15 maggio, “una legittima protesta popolare nonviolenta che intende ricordare a Israele e al mondo intero come il diritto al Ritorno sancito dalla Risoluzione 194 dell’11 dicembre 1948 non sia ancora stato rispettato”. Per il diplomatico palestinese si tratta di “una iniziativa promossa dalla società civile e da tutte le forze politiche palestinesi” e “l’insistenza dei media nell’attribuire ad Hamas la paternità di un’azione voluta da un intero popolo ne sminuisce la portata e disinforma il pubblico, limitandosi a riportare la propaganda di Tel Aviv”. Da qui l’appello alla stampa “perché descriva correttamente quella che è una feroce aggressione del popolo palestinese per mano dell’esercito israeliano, mentre chiedo al Governo italiano, alle Nazioni Unite e a tutta la comunità internazionale di garantire al nostro popolo la protezione di cui ha estremo bisogno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo