Salute: Marzegalli (Fond. Grassi), “più integrazione ospedale-cure domiciliari”

“L’ ospedale ha sempre più bisogno di integrarsi con le cure domiciliari”. Ne è convinto Maurizio Marzegalli, vice-presidente Fondazione Maddalena Grassi. Parlando stamani alla sessione che precede il convegno di pastorale della salute promosso da questo pomeriggio a Roma dal competente Ufficio nazionale Cei (fino al 16 maggio), Marzegalli osserva che il curarsi a casa, “per secoli privilegio dei ricchi, nello scorso secolo è divenuto sinonimo di abbandono, incurabilità e basso consumo di risorse”. Oggi il modello domiciliare sta “evolvendo verso un ruolo da protagonista data la evoluzione epidemiologica in atto con l’aumento dei pazienti cronici gravi”. Per il relatore, “il ruolo dell’ospedale è giustamente sempre meno dedicato alla cronicità e alla disabilità grave e l’ospedale ha sempre più bisogno di integrarsi con le cure domiciliari. Il grande contributo che le cure domiciliari possono dare richiede il massimo di scienza e di assistenza integrata cioè di vera professionalità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo