This content is available in English

Germania: card. Marx al laicato tedesco, “testimoniare la fede, costruire la pace”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Con una liturgia eucaristica, davanti ad oltre trentamila fedeli, si è chiuso ieri a Münster il 101° Katholikentag, incontro annuale del laicato tedesco. Da mercoledì 9 maggio oltre 70mila partecipanti si sono riversati come ospiti interessati nei diversi luoghi dove si sono svolti convegni, feste, preghiere e banchetti, rispondendo allo slogan ufficiale “Cerca la pace”. Nella sua omelia, il card. Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca (Dbk), ha chiesto ai fedeli di vivere con coraggio l’esperienza della fede cristiana verso il futuro. “Abbiamo bisogno di testimoni viventi della risurrezione di Gesù, che parlino della fede e vivano la fede”, ha detto Marx. “Non abbiamo bisogno di coloro che sono semplici esecutori, freddi tecnocrati, manager del potere, scribi dogmatici – ha sottolineato il cardinale –. No, abbiamo bisogno di testimoni che sappiano che Dio li sta guidando, nella testimonianza della vita eterna. Il potere della testimonianza deve essere al centro della trasmissione della fede”. Per il porporato, poiché le Scritture ci rivelano che Dio è amore, “allora quella non è una sensazione romantica. L’amore di Dio si concretizza nella persona di Gesù. Nessuno può capire Dio se non guarda questo Gesù di Nazareth, che è amore”, ha detto Marx, che, riprendendo il motto del Katholikentag, “Cerca la pace”, ha spronato il laicato tedesco: “Noi cristiani sappiamo che l’amore di Cristo crea la pace. Siamo chiamati a proclamare un Dio della pace. Noi, come cristiani che siamo inviati in mezzo al mondo, abbiamo l’obbligo di costruire sopra questa pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo