Diocesi: Campobasso-Boiano, Bregantini prega per il presidente Mattarella, “non è facile, in questi frangenti, discernere il futuro del popolo”

“Non è facile, in questi frangenti, discernere con chiarezza il futuro del nostro popolo italiano”. Lo ha detto l’arcivescovo di Campobasso–Boiano, mons. Giancarlo Bregantini, durante la veglia di preghiera per le vocazioni che ha presieduto nella Chiesa della Libera sabato scorso, pregando per il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alle prese con l’affidamento dell’incarico di formare il governo. “I nodi – ha precisato il presule – non si risolvono tagliandoli né tirandoli, ma sciogliendoli con pazienza e attenzione”. Per questo motivo, mons. Bregantini ha citato l’esortazione apostolica di Papa Francesco “Evangelii Gaudium” e ha affermato che “è fecondo pregare per chi ci governa”. “Scrive, infatti, il Papa: Perché non ricorrere a Dio, affinché ispiri i piani dei nostri governanti, mirati a formare una nuova e responsabile mentalità economico-politica, in modo che a nessuno manchi il necessario?”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo