Consiglio d’Europa: Comitato dei ministri in Danimarca, in agenda conflitti e crisi nel continente. Presidenza alla Croazia

(Strasburgo) Settimana intensa al Consiglio d’Europa (Cde): l’evento centrale del programma è la sessione annuale del Comitato dei ministri del Cde che si riuniranno il 18 maggio in Danimarca. Tra i temi in agenda la democrazia, i diritti umani e lo stato di diritto in Europa, i conflitti e le crisi nel continente, la cooperazione con l’Unione europea. Il primo ministro danese Lars Løkke Rasmussen aprirà i lavori a cui sono invitati i ministri degli Esteri dei 47 Stati membri del Cde. Al termine dell’incontro, la Croazia succederà alla Danimarca come presidente del Comitato dei ministri. Diversi membri del Cde e della Corte europea saranno a San Pietroburgo per l’8° Forum giuridico internazionale (15-19 maggio) in cui si celebreranno anche i 20 anni della Costituzione russa. Il 15 maggio, alla riunione della Commissione del regolamento dell’Assemblea parlamentare (Apce) ci sarà l’audizione a porte chiuse di alcuni membri dell’Apce citati nel Rapporto del gruppo d’inchiesta sulle accuse di corruzione in seno all’Apce. Il 16 maggio alla riunione della Piattaforma di collaborazione sui diritti sociali ed economici a Belfast si parlerà di diritto all’alloggio (e di implementazione del pilastro europeo per i diritti sociali in questo ambito). Una serie di eventi del Cde sono legati al fatto che il 17 maggio è la Giornata mondiale contro l’omofobia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo