Chiesa: mons. Galantino, “innovare con audacia. Tutti vogliono le riforme, ma guai a chi le fa”

“La solidarietà esige dalla Chiesa discernimento e la capacità di innovare con audacia. Il problema è che tutti vogliono le riforme, ma guai a chi le fa”. Così che mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, alla presentazione della collana di libri “La gioia del Vangelo” (San Paolo) presentata nell’ambito del Salone del libro di Torino. Per mons. Galantino, “la Chiesa deve uscire dalla retorica dei luoghi comuni, del politicamente corretto. La Chiesa non segue il passo del mondo e meno male”. Quindi ha sottolineato che “a volte si rischia di parlare a un uomo che non esiste”. Mons. Galantino è l’autore del primo volume della collana Evangelii Gaudium (“Il rinnovamento missionario della Chiesa italiana”), al quale segue “Un popolo in cammino verso Dio” di Dario Vitali. Il segretario generale, parlando della necessità di rinnovamento della Chiesa italiana, ha ricordato che non si può cambiare il punto di partenza ma si deve cambiare orizzonte. Infine, ha ricordato una frase di Papa Francesco: “Realmente la Chiesa è chiamata ad essere solidale con il genere umano”. E, ha spiegato Galantino, è da questa considerazione che occorre partire.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa