Papa a Nomadelfia: grazie “per il calore e il clima di famiglia”. “Porterò i vostri volti”. “Continuate su questa strada”

“Vi ringrazio tanto per il calore e il clima di famiglia con cui mi avete accolto. È stato un incontro breve ma carico di significato e di emozione; lo porterò con me, specialmente nella preghiera. Porterò i vostri volti: i volti di una grande famiglia col sapore schietto del Vangelo”. È il congedo del Papa da Nomadelfia, “popolo di famiglie” del quale poco prima ha messo in evidenza, nel suo discorso, “un altro segno profetico e di grande umanità di Nomadelfia: si tratta dell’attenzione amorevole verso gli anziani che, anche quando non godono di buona salute, restano in famiglia e sono sostenuti dai fratelli e dalle sorelle di tutta la comunità”. “Continuate su questa strada, incarnando il modello dell’amore fraterno, anche mediante opere e segni visibili, nei molteplici contesti dove la carità evangelica vi chiama, ma sempre conservando lo spirito di don Zeno che voleva una Nomadelfia ‘leggera’ ed essenziale nelle sue strutture”. “Di fronte a un mondo talvolta ostile agli ideali predicati da Cristo, non esitate a rispondere con la testimonianza gioiosa e serena della vostra vita, ispirata al Vangelo”, la consegna di Francesco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo