Ungheria: Ispi, “Orban precursore del nazional-populismo in Europa”

“Con una larga maggioranza Fidesz, il partito di Viktor Orbán, ha vinto per la terza volta consecutiva le elezioni ungheresi. Se la conferma di Fidesz a primo partito della scena politica nazionale non pareva essere in discussione, più interessanti sono altri due dati: da un lato, la continua debolezza delle opposizioni moderate; dall’altro la consacrazione di Jobbik, partito ancora più a destra di Fidesz, a unica alternativa temibile”. Lo si legge nel dossier sui risultati delle elezioni ungheresi pubblicato oggi dall’Ispi, Istituto per gli studi di politica internazionale, di Milano. “Sul piano internazionale, mentre nel 2010 il nazional-populismo di Orbán poteva ancora essere considerato un’eccezione in Europa, oggi c’è chi lo ritiene un precursore”, vi si legge. Il focus si propone “di fare il punto su come sia cambiata l’Ungheria negli otto anni di governo Orbán, e sullo scenario europeo e internazionale nel quale il Paese si troverà a muoversi”. Per leggere il dossier: http://www.ispionline.it/

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa