Papa Francesco: “la misericordia è il palpito del cuore di Dio”

“Entrare nelle sue piaghe è contemplare l’amore smisurato che sgorga dal suo cuore. Questa è la strada. È capire che il suo cuore batte per me, per te, per ciascuno di noi. Cari fratelli e sorelle, possiamo ritenerci e dirci cristiani, e parlare di tanti bei valori della fede, ma, come i discepoli, abbiamo bisogno di vedere Gesù toccando il suo amore. Solo così andiamo al cuore della fede e, come i discepoli, troviamo una pace e una gioia più forti di ogni dubbio”. Lo ha detto ieri Papa Francesco nell’omelia della messa della domenica della Divina Misericordia, la seconda dopo Pasqua davanti agli oltre 550 missionari della misericordia, sacerdoti che dall’Anno santo del 2016 continuano il loro ministero all’insegna del perdono. “Entrando oggi, attraverso le piaghe, nel mistero di Dio, capiamo che la misericordia non è una sua qualità tra le altre, ma il palpito del suo stesso cuore – ha sottolineato Francesco –. E allora, come Tommaso, non viviamo più da discepoli incerti, devoti ma titubanti; diventiamo anche noi veri innamorati del Signore! Non dobbiamo avere paura di questa parola: innamorati del Signore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa