Avvenire: la prima pagina di domani 10 aprile. Esortazione “Gaudete et exsultate”, guerra in Siria, via della seta Cina-Europa

“Avvenire” dedica il suo titolo principale all’esortazione apostolica di papa Francesco sulla santità. L’editoriale è del teologo Pierangelo Sequeri: “L’immagine che mi ha preso la mente, dopo aver letto l’esortazione apostolica ‘Gaudete et exsultate’ di papa Francesco, è questa: ‘Ti sono rimessi i tuoi peccati. Alzati e cammina’, indirizzata alla Chiesa, in primo luogo e con ogni evidenza (cfr. n.39; 165). Come ricorderete, sono le parole che Gesù pronuncia in occasione dell’ennesima stucchevole discussione con coloro che gli contestavano la pretesa di rimettere i peccati al paralitico che i suoi amici avevano fatto passare da un buco del tetto (Mc 2, 1-12). Gesù conferma il suo clamoroso atto di misericordia, aggiungendovi il miracolo della guarigione. La chiamata alla santità incomincia sempre di qui: dal miracolo di una grazia della liberazione dal male che non si lascia imporre condizioni, né fissare limiti. Tentazione infinita, sempre risorgente, quella di imporre condizioni e di fissare limiti alla grazia”. La fotocronaca a centro pagina va alle drammatiche notizie dalla martoriata Siria. Il commento è affidato all’esperto della regione Riccardo Redaelli: “La questione siriana si complica sempre più. A dimostrazione che vincere le battaglie sul campo serve solo a macinare altre vite nel mulino mai fermo delle violenze settarie e dei contrapposti interessi, ma non ferma i conflitti se non vi è una volontà di accordo fra le forze sul campo e, ancor più, fra le potenze esterne che le manovrano”. Al titolo di taglio, la politica, nel giorno delle porte chiuse tra i partiti in trattativa. Tra i richiami, un’inchiesta sulla nuova via della seta che unsce Cina ed Europa, e una lettera riflessione di Maurizio Patriciello sulla vicenda della donna che è scampata alla furia omicida del marito, il quale ha ucciso le due loro figlie. Infine, “Popotus”, il giornale dei ragazzi con le notizie degli adulti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa