Diocesi: Caltanissetta, in seminario un corso di formazione per cantori di musica sacra

“Cantare lode a Dio, soprattutto nel corso di una celebrazione eucaristica, richiede una competenza maggiore del buon utilizzo della voce e degli strumenti musicali: è questione liturgica, di partecipazione del popolo all’azione di Dio e, quindi, è momento di servizio, preghiera ed evangelizzazione”. Così don Luciano Calabrese, direttore dell’Ufficio diocesano per la Liturgia di Caltanissetta, presenta un percorso di studio che coinvolge tanto i direttori quanto i cantori di musica sacra. I primi hanno già partecipato a una master class lo scorso gennaio, ai cantori sarà dedicato un corso in programma il 21 e 22 aprile nel Seminario vescovile. A guidare la formazione di entrambi, il maestro Enzo Marino, docente di Musica sacra e direzione di coro nella Scuola teologica di base San Luca Evangelista di Palermo. Il suo metodo “reticolare non idiomatico” mette in rapporto non solo la componente musicale e testuale, ma anche culturale e sociale: tiene conto della tipologia di persone con cui si opera e del messaggio che al canto è affidato. “L’idea di investire sulla formazione nell’ambito della direzione del coro liturgico – spiega l’esperto – parte dalla consapevolezza di dover sostenere e condurre il coro e l’assemblea con la padronanza e le competenze liturgico musicali che ci danno certezza di non distorcere o deviare la bellezza della Parola”. La partecipazione al corso per cantori di musica sacra è aperta a tutti, anzi “è vivamente consigliata” sia ai piccoli cori parrocchiali che alla scholae cantorum più preparate.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa