Udienza Papa a presidente armeno: tra i temi l’auspicio per “soluzione delle situazioni di conflitto” e “la condizione dei cristiani e delle minoranze religiose”

“Viva soddisfazione per le buone relazioni esistenti fra la Santa Sede e l’Armenia”. È quanto espresso nell’udienza concessa oggi dal Papa al presidente della Repubblica di Armenia, Serzh Sargsyan, che successivamente ha incontrato il card. Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, accompagnato dal segretario per i Rapporti con gli Stati, mons. Paul Richard Gallagher. Nel corso dei “cordiali colloqui” –  si legge nel comunicato diffuso oggi dalla Sala Stampa della Santa Sede – “si è rilevato che l’inaugurazione della statua di San Gregorio di Narek, dottore della Chiesa, nei Giardini vaticani è occasione per promuovere ulteriormente tali relazioni, come anche quelle tra la Chiesa armena apostolica e la Chiesa cattolica”. Nel prosieguo dell’incontro, “si è fatto riferimento al contesto politico regionale, auspicando la soluzione delle situazioni di conflitto, e sono stati toccati altri temi di attualità  internazionale, nonché la condizione dei cristiani e delle minoranze religiose, specialmente nei teatri di guerra”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo