Tv2000: dal 28 aprile il racconto del Sessantotto cattolico con le interviste di Monica Mondo

Tv2000 racconta il Sessantotto cattolico, un’esperienza che spesso si dimentica nelle rievocazioni del movimento sociale e politico nato cinquanta anni fa. A partire dal 28 aprile, il sabato alle 12.50 e alle 20.30 e la domenica alle 12.50 e alle 20.45, sull’emittente dei vescovi verrà trasmesso un ciclo di interviste realizzate da Monica Mondo, conduttrice di “Soul”, che incontra otto protagonisti di quegli anni e ricostruisce come questo Sessantotto non si è esaurito ma è durato nel tempo senza nostalgie né rimpianti. C’è chi ha respirato libertà, chi ha trovato ragioni ideali di impegno sociale, politico, chi si è bruciato, chi si è dato alla lotta armata. Verranno intervistati il card. Angelo Scola, che in quegli anni scelse di seguire don Giussani; don Vinicio Albanesi, della comunità di Capodarco; don Gino Rigoldi, cappellano del carcere minorile milanese; mons. Giancarlo Bregantini, pastore in quella Locride sfiancata dalla ‘ndrangheta; l’ex brigatista Armando Lanza; Francesco Alberoni, scrittore e sociologo, dal 1968 al 1970 rettore dell’Università di Trento, primo ateneo ad essere occupato in Italia; e padre Fabrizio Valletti, gesuita e parroco a Scampia. “Tutti protagonisti inediti – si legge in una nota – ai quali si aggiunge Mario Capanna, leader del movimento studentesco dell’Università Cattolica di Milano dove, non a caso, tutto è cominciato”. “Nelle rievocazioni per i cinquanta anni – conclude la nota – si dimentica spesso che c’è stato un ‘68 cattolico. Perché la Chiesa era ‘avanti’, e il Concilio aveva già aperto tante porte e fatto entrare aria nuova”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo