Spagna: Giornata delle vocazioni, messaggio dei vescovi. La “chiamata del capo più influente del mondo”

“In qualunque momento puoi ricevere la chiamata più importante che tu abbia mai ricevuto”: è la “chiamata del capo più influente del mondo”, e che può “cambiare la tua vita e quella di tanti altri”. Si muove su queste metafore il messaggio che il servizio per le vocazioni della Conferenza episcopale spagnola ha presentato oggi in vista della giornata mondiale delle vocazioni del 22 aprile prossimo. Il “capo”, spiega un video, guida una “compagnia che ha succursali in tutti gli angoli del pianeta” e “ci sono tanti posti liberi”; c’è un “ambizioso business plan che ha effetti su tutta la società” e può “cambiare la vita di milioni di persone”. Per lavorare con lui “serve una cosa sola: essere coraggioso”. Di qui l’invito: “Se ti chiama, non esitare: rispondi alla chiamata”. La campagna lanciata oggi chiede tre cose: “pregare perché tanti giovani si avviino per una vita di consacrazione speciale”, “diffondere e condividere” il messaggio della campagna (http://tienesunallamada.com/), sostenere e “aiutare economicamente le vocazioni che nascono in territori di missioni”. La Chiesa spagnola infatti il 22 aprile unirà alla preghiera universale per le vocazioni, l’intenzione speciale delle “vocazioni native”, cioè quelle che “Dio suscita nelle Chiese giovani” nei “1.113 territori di missione” identificati dalle Opere missionarie pontificie.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo