Papa Francesco: inaugurata nei Giardini Vaticani la statua di San Gregorio di Narek

È durata circa un quarto d’ora, dalle 12.20 alle 12.35, la cerimonia di inaugurazione della statua di San Gregorio di Narek, nei Giardini Vaticani. Lo ha riferito il “pool” di giornalisti ammessi a seguire l’evento. Di fronte alla statua, è stato collocato il palco per le autorità religiose: il Papa, Karekin II e Aram I da lui ricevuti in udienza poco prima, il patriarca cattolico di Cilicia Bedros XX, i cardinali Koch e Sandri. Due le poltrone per le autorità: una per il presidente armeno, Serzh Sargsyan, e l’altra per il card. Giuseppe Bertello, presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. Alle loro spalle mons. Georg Gaenswein, prefetto della Casa Pontificia, e mons. Guido Marini, maestro delle celebrazioni liturgiche pontificie. Il primo ad arrivare è stato il presidente armeno, alle 11.54, poi Karekin II e Aram I, alle 12.16. Alle 12.19 è arrivato il Papa ed immediatamente dopo è cominciata la cerimonia di inaugurazione, durante la quale Francesco ha pregato in italiano, Aram in inglese e Karekin in armeno. Il Papa ha iniziato con il segno della croce, cui ha fatto seguito la lettura del Vangelo di Giovanni e di alcune meditazioni di san Gregorio di Narek. Infine le preghiere di intercessione. Subito dopo il Vangelo è stata scoperta la statua. Lasciato il palco al termine della cerimonia, Francesco si è intrattenuto qualche minuto con l’autore della scultura.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo