This content is available in English

Spagna: card. Osoro (Madrid), crescono i precari. “Giovani, donne e pensionati difficilmente riescono a vivere con dignità”

In vista del 1° maggio, festa di san Giuseppe lavoratore, l’arcivescovo di Madrid, cardinale Carlos Osoro Sierra, sottolinea nella sua lettera settimanale che “il lavoro è un dono di Dio che ci distingue dalla sua dignità” e ricorda che i cristiani sono chiamati a offrire il “calore della presenza del Signore risorto, il nostro tesoro più prezioso”, a coloro che soffrono “la notte oscura e terribile della disoccupazione prolungata” o hanno un “lavoro precario che non garantisce l’integrazione sociale”, e ugualmente “alle tante persone che lottano per il riconoscimento dei loro diritti lavorativi e sociali”. Il lavoro, riflette il card. Osoro, “non è un bene che viene dato alla persona umana per concessione dell’impresa o dello Stato, ma nasce dalla sua stessa natura umana, è consustanziale al suo essere. Il lavoro è un elemento fondamentale per la dignità di una persona. Ci umanizza, ci rende protagonisti della vita; costruisce la famiglia e l’educazione dei bambini, ed è espressione della vocazione alla trascendenza”. Tuttavia, fa notare l’arcivescovo di Madrid, “il lavoro, così come è uscito dalle mani di Dio, è in contraddizione con il panorama del lavoro attuale: milioni di persone non possono accedere a questo dono di Dio nel mondo intero. In Spagna, ora che ci stiamo lasciando alle spalle il baratro inumano di una disoccupazione a livelli inaccettabili, stiamo cadendo in un diffuso precariato: una situazione in cui i giovani, molte donne con responsabilità familiari e persino pensionati difficilmente riescono a vivere con dignità”. La festa del 1 ° maggio, allora, “è una grazia di Dio non solo per rivendicare la giustizia nei diritti del lavoro, ma per scoprire i motivi di questo cambiamento di modello sociale che non rende giustizia a ciò che è umano e non risponde alla sua vocazione trascendente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo