Scioperi: garante, “non siamo sindacato, tuteliamo anche utenti”

“Capisco perfettamente le ragioni del dissenso da parte dei sindacati. Ma noi non siamo il sindacato. Siamo vicini ai sindacati ma dobbiamo anche essere vicini agli utenti”. Lo ha detto il presidente dell’Autorità garante degli scioperi, Giuseppe Santoro Passarelli, in un’intervista a InBlu Radio, il network delle radio della Cei, in merito al regolamento varato ieri, valido solo per il trasporto pubblico locale, che dimezza gli scioperi raddoppiando, da 10 a 20 giorni, la distanza minima tra due agitazioni. “Non abbiamo – ha aggiunto Passarelli – preso a cuor leggero questa delibera di prolungare l’intervallo. Ci rendiamo conto delle esigenze dei sindacati però come Commissione di garanzia dobbiamo contemperare l’interesse dei lavoratori, garantire lo sciopero ma anche gli interessi degli utenti che hanno diritto di usare i trasporti senza questa reiterazione di scioperi. La commissione non è il sindacato. Non vogliamo limitare lo sciopero o attentare al diritto di sciopero ma dobbiamo garantire anche il diritto alla mobilità. Non c’è alcun atteggiamento antisindacale”. Il garante ha inoltre voluto sottolineare che “con i sindacati c’è stata una consultazione lunga dove sono però emerse le diversità di posizioni”. “Il regolamento – ha concluso Passarelli – entrerà in vigore entro 10 giorni. E’ chiaro che la regolamentazione è per definizione provvisoria. Dobbiamo vedere sul campo cosa succede, non c’è nulla di definitivo. Questo non significa non avere cura dell’interesse degli utenti e dei lavoratori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo