Def: Coldiretti, “il pericolo dell’aumento dell’Iva riguarda anche beni di prima necessità”

“Il pericolo dell’aumento dell’Iva riguarda anche beni di prima necessità come carne, pesce, yogurt, uova, riso, miele e zucchero con aliquota al 10% e il vino e la birra al 22% che rappresentano componenti importanti nei consumi delle famiglie”. Lo afferma la Coldiretti commentando il varo del Documento di economia e finanza (Def) approvato in mattinata dal Consiglio dei ministri con il quadro tendenziale a legislazione vigente che incorpora l’aumento dell’Iva e delle accise. Per la Coldiretti, “va scongiurato l’aumento dell’Iva che sarebbe un duro colpo per la spesa delle famiglie italiane in alimenti e bevande che nel 2017, dopo cinque anni di valori negativi, ha invertito la tendenza e ha fatto segnare un balzo record del 3,2%”, secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Ismea. “La spesa alimentare – conclude Coldiretti – è la principale voce del budget delle famiglie dopo l’abitazione con un importo complessivo di 215 miliardi ed è quindi un elemento importante per la ripresa dell’economia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo