Russia: il nunzio apostolico Migliore visita la Buriazia, “nessuna politica economica è possibile senza la coesistenza pacifica”

Il nunzio apostolico in Russia, Celestino Migliore, ha visitato la Buriazia, repubblica della Federazione russa nella regione siberiana. È la prima volta, riferisce il sito di Baikal Daily, che “un rappresentate della Santa Sede di così alto grado” si reca in questa terra. Nel corso della visita, che si è conclusa il 23 aprile, il nunzio ha incontrato il governatore della Buriazia, Alexey Tsydenov. “Le mie domande riguardano la religione e la cultura”, ha detto il nunzio al Governatore, sottolineando come questi siano aspetti “importanti per garantire la pace” e come “nessuna politica economica sia possibile senza la coesistenza pacifica”. Il nostro compito, ha osservato il nunzio, è “di costruire relazioni pacifiche tra le persone”. Mons. Migliore ha visitato il monastero buddista Ivolginskiy Datsan e ha incontrato il metropolita ortodosso Savvatij: “Collaboriamo con i buddisti e con la Chiesa ortodossa russa su molte questioni sociali, e spero che questa cooperazione sarà rafforzata, dal momento che esistiamo per servire le persone”, ha detto il nunzio. Nel corso della visita mons. Migliore ha celebrato una messa nella parrocchia del Sacro Cuore di Gesù, a Ulan Ude. La parrocchia esiste dal 2005 ed è guidata da don Adam Romaniuk. “Negli ultimi due anni, il nunzio ha visitato 25 regioni della Russia”, precisa la testata cattolica “Sibirskaja Katoliceskaja Gazeta”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa