Papa Francesco: udienza, “la Chiesa prega per tutti noi, è una cosa bella pregare per gli altri”. “Pregare per i bambini” è un modo di proteggerli

foto SIR/Marco Calvarese

Il battesimo “è in modo tutto particolare il sacramento della fede, poiché segna l’ingresso sacramentale nella vita di fede”. Lo ha ricordato il Papa, nella catechesi dell’udienza di oggi, in cui ha citato l’itinerario “percorso, ancora oggi, dai catecumeni ormai prossimi a ricevere l’iniziazione cristiana”: “Educati dall’ascolto di Gesù, dal suo insegnamento e dalle sue opere, i catecumeni rivivono l’esperienza della donna samaritana assetata di acqua viva, del cieco nato che apre gli occhi alla luce, di Lazzaro che esce dal sepolcro. Il Vangelo porta in sé la forza di trasformare chi lo accoglie con fede, strappandolo dal dominio del maligno affinché impari a servire il Signore con gioia e novità di vita”. “Al fonte battesimale non si va mai da soli, ma accompagnati dalla preghiera di tutta la Chiesa, come ricordano le litanie dei santi che precedono l’orazione di esorcismo e l’unzione pre-battesimale con l’olio dei catecumeni”, ha spiegato Francesco, che poi ha proseguito a braccio: “La preghiera della Chiesa li assiste nella lotta contro il male, li accompagna sulla via del bene, li aiuta a sottrarsi al potere del peccato”. “La Chiesa prega, e prega per tutti, per tutti noi, e noi, Chiesa, preghiamo per gli altri”, ha proseguito il Papa ancora a braccio: “È una cosa bella pregare per gli altri: ‘Signore, io ti chiedo per quelli che sono nel bisogno, per coloro che non hanno fede’: e noi con questo preghiamo uniti alla Chiesa per gli altri”. “La preghiera della Chiesa sempre è in atto – ha assicurato Francesco sempre fuori testo – ma noi dobbiamo entrare in questa preghiera e pregare per tutto il popolo di Dio e per quelli che hanno bisogno delle preghiere”. “Anche per i bambini, si chiede di liberarli dal peccato originale”, ha ricordato il Papa a proposito del rito del battesimo: “Pregare per i bambini, per la salute spirituale e corporale è un modo di proteggere i bambini con la preghiera”, ha aggiunto a braccio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa