C9: Burke, “gran parte dei lavori” dedicata “alla rilettura della bozza della nuova Costituzione”

foto SIR/Marco Calvarese

“Gran parte dei lavori” del C9 è stata dedicata alla rilettura della bozza della nuova Costituzione Apostolica della Curia romana. Lo ha riferito il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burke, durante il briefing in sala stampa vaticana sulla “tre giorni” che si conclude stasera alle 18, e alla quale ha partecipato interamente il Papa, fatta eccezione per l’udienza generale di oggi. All’incontro, ha riferito il portavoce, erano presenti tutti i membri, tranne il card. Pell, mentre il card. Marx è stato assente lunedì. Al termine della stesura della nuova bozza – “che richiederà ancora un po’ di tempo”, ha detto Burke parlando di “mesi” – i cardinali approveranno il testo da consegnare al Santo Padre “per le sue ulteriori consultazioni e per l’approvazione finale”. “La Curia romana al servizio del Santo Padre e delle Chiese particolari; il carattere pastorale delle attività curiali; l’istituzione e il funzionamento della Terza Sezione della Segreteria di Stato; l’annuncio del Vangelo e lo spirito missionario come prospettiva che caratterizza l’attività di tutta la Curia”. Sono alcuni temi che andranno a formare il nuovo documento, “molti dei quali sono stati già ampiamente affrontati nelle precedenti sessioni del Consiglio dei Cardinali”, ha ricordato Burke. Interpellato dai giornalisti in merito al titolo del documento, Burke ha risposto: “C’è un nome, ma tutto può cambiare. L’idea è quella di una Chiesa in uscita”. La prossima riunione del C9 avrà luogo nei giorni 11, 12 e 13 giugno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa