Diocesi: Cremona, il 26 aprile debutto in cattedrale della cantata ispirata ad Amoris laetitia

Sarà eseguita in prima assoluta giovedì 26 aprile, alle 21, nella cattedrale di Cremona la cantata sacra “Letizia d’amore, stelle e precipizio”, composta dal maestro Federico Mantovani ispirandosi all’esortazione apostolica “Amoris laetitia” di Papa Francesco. Promossa dalla diocesi, dalla cattedrale e dalla Fondazione Arvedi Buschini, l’opera è stata realizzata, come spiega una nota della diocesi, per “non disperdere, a poco più di due anni dalla sua promulgazione, la positività e profetica energia del denso documento pontificio”. Il libretto della cantata è del poeta Davide Rondoni, amico e collaboratore del maestro Mantovani. L’esecuzione musicale sarà affidata al Coro polifonico cremonese assieme all’Orchestra sinfonica dei Colli Morenici, con il maestro Marco Ruggeri all’organo “Mascioni”. Voci soliste il soprano Federica Zanello e il tenore Cosimo Vassallo, con gli intermezzi della voce recitante di Alberto Branca. L’ingresso è libero e gratuito. La serata, alla quale parteciperanno autorità civili e vescovi di diverse diocesi italiane, sarà introdotta dal vescovo di Cremona, mons. Antonio Napolioni. Per l’occasione, nella stessa serata in cattedrale sarà disponibile il dvd “Canto di Misericordia”, cantata sacra composta dal maestro Mantovani in occasione del Giubileo della Misericordia e prodotto dal centro televisivo diocesano Trc.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia