Diocesi: Caritas Assisi, all’Emporio “7 ceste” in 2 anni aiutate 1.200 persone

Sono circa 1.200 le persone bisognose che sono state aiutate grazie all’Emporio “7 Ceste” di Santa Maria degli Angeli, ad Assisi, opera segno della Caritas diocesana inaugurata nell’aprile 2016. Nato in sinergia e compartecipazione con il Comune di Assisi, in particolare con l’Ufficio Servizi sociali e contratti, l’Emporio è stato aperto ufficialmente il 1° maggio 2016: da quel momento sono state attivate 360 tessere per le famiglie. “I beni distribuiti – si legge in una nota – ammontano a circa 400 tonnellate, di cui 352 acquistate dalla Caritas e 45 donate”. “Ciò è stato reso possibile e continua ad esserlo, grazie ai volontari che finora hanno donato circa 3.800 ore di servizio”, prosegue la nota, nella quale si sottolinea anche che “il Comune di Assisi, oltre a fornire i locali, partecipa con un contributo annuale di 8.000 euro”. Anche altri Comuni del comprensorio come Bastia Umbra e Bettona, partecipano con un contributo annuale, rispettivamente di 5.00 0euro e di 2.500 euro.
“Questo esempio di attività che la Chiesa fa insieme agli enti pubblici potrebbe essere presa a modello, per far funzionare bene anche altre realtà”, ha affermato mons. Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, nel corso dell’incontro organizzato per fare il punto sui primi 24 mesi di attività. Per quanto riguarda i costi sostenuti nel 2017 dalla Caritas, per mezzo della Fondazione Assisi Caritas, l’ammontare è di 60.726,78 euro, che sono stati coperti da Fondi 8×1000 per 20.114,78 euro e per i restanti quasi 41.000 euro grazie ad offerte provenienti da istituti religiosi, enti pubblici e privati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia