Afghanistan: Unicef, “è allarme siccità. Già 1 milione e 600mila bambini malnutriti”

L’inverno estremamente asciutto ha colpito 22 province dell’Afghanistan e minaccia ora di avere un impatto negativo sulla vita di un milione di persone, mentre altri due milioni potrebbero sentirne gli effetti nei prossimi mesi. L’impatto della siccità non potrebbe verificarsi in un momento peggiore, poiché i casi di malnutrizione acuta grave aumentano in media ogni anno di circa il 25% nei mesi estivi. Circa 1,6 milioni di bambini e 443.000 donne in gravidanza e allattamento soffrono di malnutrizione in tutto l’Afghanistan. Lo denuncia oggi l’Unicef, ricordando che l’insicurezza alimentare e il ridotto accesso all’acqua potabile stanno cominciando a far sentire i loro effetti nelle 10 province più colpite, dove il 20-30% delle fonti d’acqua sarebbe arido. L’impatto sui bambini potrebbe essere devastante, dato che in queste aree esistono già alti tassi di malnutrizione. Senza cibo nutriente adeguato e acqua sicura da bere, così come per le condizioni igienico-sanitarie, la salute dei bambini non potrà che peggiorare. “La priorità è prevenire il deterioramento della situazione, rispondendo ai bisogni dei bambini e delle famiglie nelle zone più colpite”, ha dichiarato Adele Khodr, rappresentante Unicef in Afghanistan. Il governo della Repubblica islamica dell’Afghanistan ha istituito una task force di emergenza siccità per coordinare e allineare la risposta in tutti i settori, tra cui istruzione, nutrizione, acqua, servizi igienico-sanitari, sicurezza alimentare e agricoltura. Si stima che sia necessaria un’assistenza nutrizionale d’emergenza per 92.000 bambini e 8.500 donne in gravidanza e allattamento. L’Unicef Afghanistan chiede ulteriori 10 milioni di dollari per rispondere ai bisogni dei bambini e delle loro famiglie e invita “tutte le parti in conflitto a garantire un accesso sicuro alle famiglie che hanno bisogno di servizi sanitari essenziali e agli operatori umanitari affinché raggiungano i bambini e le famiglie che hanno bisogno di aiuti salva vita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia